a due passi dal 2011

Pubblicato: 30 dicembre 2010 da lookia72 in Vita a 2 - 4 - 6 zampe (di Lookia72)

Sono una svergognata, non ho neanche fatto gli auguri di Natale. Scusate. Buon Natale e Felice 2011.

Ho avuto millanta idee per altrettanti post che poi non ho scritto più. [Elenco le scuse credibilissime? Il gomito mi faceva contatto con il ginocchio, il pc è andato in bocca al loop, Penny mi ha morso il mouse, le cavallette…]

Siamo arrivati al 30 di Dicembre e la mia mente pseudo psicotica [amante del ridondante] mi continua a suggerire di fare un consuntivo…

Il fatto è che così a freddo (e al gelo) non riesco a ricordare dei momenti belli o brutti di questo 2010…

Voglio dire, dovrei concentrarmi, vorrei concentrarmi, prendere la mia Moleskine, costatare costernata che ho scritto troppo poco…

Sembra che questo 2010 sia durato pochissimo. Meno dei canonici 12 mesi… meno anche dei soliti 365 giorni… sarà durato che ne so… 40 giorni? un mesetto e mezzo forse due? Non lo so.

Eppure mentre aspettavo ogni avvenimento sembrava infinito.

Ora che rifletto mi ricordo che il Gennaio scorso ho atteso smaniosa che arrivasse il 5 Marzo per andare a prendere Penny all’allevamento. Mi ricordo che mentre fervevano i preparativi, [scegli la cuccia, guarda le foto sul sito, manda l’acconto, hai sbagliato a mandare l’acconto, rimanda l’acconto, imbecille che altro non sei,  invia tutti i dati, rifai la carta d’identità che è scaduta, corri di qua, sospira, sospira…] sono stati due mesi lunghissimi.

C’era quel giorno che ci siamo alzati alle 4 di mattina un tempo strano, di Marzo ma ancora da giacca a vento, e sembrava dovesse piovere… invece poi chiacchierando e prendendo caffè e cappuccini, l’aria si era riscaldata. A Varese sembrava primavera inoltrata. Tutti i cani dell’allevamento erano fuori a scaldarsi al sole e ci abbaiavano festosi appena ci hanno visti.

Poi la signora Francesca ci ha fatti entrare in casa – mentre io pensavo: anche io voglio vivere in una casa così in mezzo al nulla, con tutti questi pelosoni amorevoli- si è chinata e mi ha messo in braccio un batuffolo scodinzolante che mi ha leccato la faccia e mi ha mangiato il cordino della giacca a vento.

Ed è stato subito amore. Ci siamo guardati io e Simone, increduli ma quella piccoletta ha continuato a correre come una matta in giro!

Mi ricordo il viaggio di ritorno. Quando prima di Modena, in autostrada abbiamo letto “neve a Reggio Emilia” ci siamo messi a ridere, baciati dal sole come eravamo, mentre Penny dormiva nella mano di Simone placida e serena… ed arrivati a Reggio Emilia il cielo si è chiuso e siamo stati investiti da una tempesta di neve.

Poi ci sono altri avvenimenti del 2010… quelli più felici ora mi vengono in mente alla spicciolata mi sembrano sempre in macchina, in viaggio. Forse sono stati quelli o forse ce ne sono stati anche altri.

Ma quando siamo andati al Cater-raduno e Penny non voleva uscire dalla tenda perché pensava che fosse una grande cuccia. Le corse nel prato di Senigallia e il caldo di questa estate…

Io spero che nel 2011 ci seguano: le passeggiate domenicali, le risate a crepapelle, i viaggi, le esposizioni in giro per l’italia.

Spero, inoltre che il 2010 si tenga le malattie, i dolori, le lacrime e le paure…

Buon 2011 a tutti.

Annunci
commenti
  1. Ro Bianchin ha detto:

    Buon 2011, cara. Baci a te, Simone e alla piccola stella che allieta la vostra vita!
    Di cuore .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...