Donna nana, tutta tana.

Pubblicato: 24 gennaio 2011 da Ro Bianchin in Editoriali della settimana


Se avessi i soldi per avviare un’attività tutta mia, credo la chiamerei “Donna nana tutta tana” e si tratterebbe

della più bella cinquantina di metri quadri di vestiti corti, gonne corte, collant corti e scarpe taglia 34 del mondo.

“Donna nana” , perché – si sa – noi italiche siamo così: alte un puffo e una mela (con buona pace delle svedesi, note

banane) e perennemente in lotta con l’orlo.

Ho comprato un paio di autoreggenti taglia 1°: sono bellissime, coi loro fiocchetti decorati da piccole passamanerie

e micro-ponpon, ma credo che le metterò da parte per la prima uscita in skilift. Nel caso del bisogno, infatti, potrò tranquillamente

tirarmele fino alla gola e potrò far senza comprare una tuta da neve integrale.

Altra possibilità: le appenderò alle pareti del bagno e le userò come fili per stendere il bucato.

E – nota non da poco – il mio bagno è lungo almeno un paio di metri.

Ora mi chiedo: ma se la taglia 1° offre così tanta lunghezza, cosa sarà mai la taglia 4° e –soprattutto- la fortunata proprietaria

elle gambe che andranno ad inguainarsi in così tanta abbondanza, sarà davvero italiana? E poi, più in generale, sarà davvero umana?

“Donna nana” perché non se ne può più di comprare un paio di pantaloni salvo poi relegarli in fondo all’armadio perché – sì, ci fanno sentire

tappi di bottiglia con la loro spaventosa lunghezza al cavallo.

“Donna nana” perché le maxi gonne sono una razza proibita, ormai oserei dire estinta.

“Donna nana”, per la commessa del Despar che ogni giorno vedo sperduta tra un risvolto e l’altro di quella pazzesca giacca col bavero a rigoline,

per la mia vicina di casa che ama la scarpa col tacco ma porta il trentatré (e spesso sembra camminare in punta di dita),

per le amiche che non arrivano a prendere il vasetto di sottaceti alla corsia alta del super e anche per me, con le mie autoreggenti ascellari

e le tshirt che posso tranquillamente usare come maxi-pull: per tutte noi, un tripudio di taglie corte e –per una volta! – giuste.

Se ognuno di voi mi dona 1 euro sul paypal, nel giro di una decina di anni siamo su piazza.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...